Dieta anticellulite: alimenti che aiutano a combattere la cellulite

31 Luglio 2018

Dieta anticellulite: alimenti che aiutano a combattere la cellulite

Esiste una dieta anticellulite efficace, che aiuti in poco tempo a migliorare la cellulite?

Rimedi cellulite

Per combattere la cellulite e contrastare gli inestetismi della pelle cadente seguire una sana e corretta alimentazione è sicuramente molto importante.
Si consiglia infatti di seguire una dieta anticellulite sia prima che dopo i rimedi o i trattamenti medici, ed in generale, nutrirsi bene ed adottare uno stile di vita sano giocano un ruolo determinante nella prevenzione della pelle a "buccia d'arancia".

L'idratazione è sicuramente il primo step da seguire in una dieta anticellulite, dove è consigliabile bere almeno 2 litri di acqua al giorno. Un'adeguata idratazione aiuta il rinnovamento cellulare, libera l'organismo da scorie e scarti accumulati e riattiva la circolazione sanguigna.
In una Dieta contro la ritenzione idrica è fondamentale assumere una serie di alimenti che influenzano moltissimo l’equilibrio dei micronutrienti circolanti.
L'idratazione e l'eliminazione delle scorie si ottiene attraverso l'assunzione di cibi drenanti come frutta:
  • Ananas;
  • Kiwi;
  • Fragole;
  • Ciliegie;
  • Agrumi;
e verdura:
  • Lattuga;
  • Radicchio;
  • Spinaci;
  • Pomodori;
  • Cavoli;
Altri drenanti efficaci per sconfiggere la ritenzione idrica possono essere sia per uso esterno che interno. Per ripristinare e stimolare il sistema circolatorio linfatico ad esempio si possono applicare prodotti che, massaggiati su zone localizzate e specifiche da trattare, eliminano i liquidi in eccesso. I drenanti per uso interno invece riguarda l’assunzione di prodotti a base liquida, sia integratori che alimenti, che si consumano lungo l’intero arco della giornata, come le erbe dall’azione diuretica quali:
  • Tarassaco;
  • Gambi di ciliegie;
  • Gambo d’ananas;
  • Centella asiatica
Anche le tisane drenanti sono ottime alleate per combattere la ritenzione idrica e per eliminare i liquidi ristagnanti. Le tisane aiutano anche a lenire il senso di gonfiore e a sentirsi più in forma. Tra le più efficaci troviamo:
  • Tisana alla betulla e finocchio;
  • Tisana drenante agli agrumi
Quali tra le diete per la cellulite è più utile seguire? Quali hanno effetti dimagranti?

Un’importante premessa comune a tutte le diete anticellulite: quando si inizia qualsiasi tipo di dieta, è necessario rivolgersi ad un nutrizionista specializzato ed eseguire controlli e analisi del sangue. Bisogna infatti esser certi di godere di una buona condizione di salute per iniziare un qualsiasi tipo di dieta specifica.

Le diete anticellulite sono indicate per le persone sedentarie e che non presentano patologie. Si consiglia di seguire una dieta anticellulite equilibrata e disintossicante almeno per un mese, così da poter vedere i primi risultati e combattere efficacemente la cellulite.

Gli effetti dimagranti di una dieta anticellulite si possono monitorare settimana per settimana, e l’assunzione degli alimenti deve essere studiata dettagliatamente, altrimenti una volta interrotta la dieta, si rischia di riprendere velocemente i kili persi.

È opportuno ricordare che la cellulite può essere contrastata più efficacemente se tra le cause ci sono variabili sulle quali è possibile intervenire, come la dieta o lo sport. Ogni individuo ha una specifica predisposizione naturale verso il dimagrimento o l’aumento di massa grassa. Sicuramente nel caso della cellulite, il margine di miglioramento è spesso limitato dalle alterazioni ormonali, fattori genetici o dal tipo di cellulite.

I cibi ricchi di vitamina C e quelli contenenti proteine magre aiutano a contrastare la ritenzione idrica, donano nuova elasticità e tonicità ai tessuti ed eliminano il grasso superfluo responsabile della pelle “a buchi” della cellulite.
Un menu settimanale potrebbe comporsi di:
  • Carni bianche;
  • Pesce;
  • Verdure: carote, patate, spinaci; fagiolini, finocchi
  • Frutta
  • Bresaola;
  • Quinoa;
  • Cous cous;
  • Tofu;
  • Seitan
Alcuni di questi alimenti sono indicati anche per una dieta anticellulite vegetariana.
Di forte tendenza e conosciuti per avere molte proprietà benefiche, i centrifugati sono consigliati per la loro azione drenante e rigenerante. Gli estratti di frutta e verdura possono contrastare la fame e donano un immediato senso di sazietà.

La dieta anticellulite deve essere accompagnata da precise indicazioni alimentari offerte da un medico specializzato, il quale saprà calibrare le quantità e la qualità del cibo da preferire, in base alle caratteristiche metaboliche di ciascun individuo. Occorre inoltre seguire uno stile di vita sano che comprenda dell’attività fisica.

Seguendo questi consigli, nel giro di pochi mesi sarà possibile ridurre la fastidiosa sensazione di pesantezza alle gambe e i gonfiori causati da una cattiva circolazione sanguigna. L’organismo acquisterà più energia e si ridurrà anche il senso di spossatezza.

Gli argomenti contenuti in questo sito sono elaborazioni d'informazioni che non intendono sostituire il rapporto diretto tra medico e paziente.
Per approfondimenti rivolgersi al medico specialista.

Contattaci per ricevere informazioni