Come eliminare la cellulite con l’esercizio fisico

13 Dicembre 2020

Come eliminare la cellulite con l’esercizio fisico

Autore: Ambrosio Pasquale

L’esercizio fisico è fondamentale per combattere la cellulite e aiutare a contrastare altri importanti disturbi. L’attività motoria ha la capacità di migliorare la circolazione, di aumentare il consumo delle riserve di adipe, aumentare la sudorazione e migliorare il metabolismo glucidico. Questi benefici agiscono direttamente o indirettamente sulla cellulite contrastandola efficacemente.

Sebbene l’esercizio fisico sia di aiuto, è importante modificare il proprio stile di vita adottando una dieta ricca di fibre, vitamine e oligoelementi rinunciando a cibi ipercalorici come fritti, dolci ed insaccati. È altresì importante limitare la quantità di sale nella dieta e mantenere un consumo di acqua compreso tra 1,5/2 litri di acqua al giorno.

Che esercizi fare per la cellulite?

L’esercizio migliore per iniziare a contrastare la cellulite è il movimento, in tutte le sue forme, la sedentarietà è un nemico della cellulite e della salute. Senza movimento fisico peggiora la circolazione sanguigna e l’ossigenazione dei tessuti, si riduce il consumo di calorie ed aumenta il deposito dei grassi, si incide pesantemente sul funzionamento del sistema linfatico.

I migliori esercizi per la cellulite sono:

  • Passeggiate a passo veloce
  • Nuoto
  • Cycling

Questi esercizi aiutano a migliorare la condizione generale dell’organismo senza porlo sotto stress e senza sovraccaricare il sistema circolatorio periferico. Inoltre, c’è da considerare che i muscoli possono andare incontro a stress da carico se non abituati ad esercizi fisici intensi.

Come avere glutei e gambe toniche senza cellulite?

Cercare di eliminare la cellulite e recuperare la normale tonicità dei tessuti è una impresa non facile. È importante avere costanza negli esercizi fisici e nel regime alimentare corretto ma è altresì fondamentale introdurre gradatamente alcuni esercizi supplementari per riportare i tessuti alla loro normale tonicità.

Gli esercizi più indicati per rassodare gambe e glutei sono:

  • Affondi

Gli affondi consistono in una serie di movimenti dove le gambe vengono portate alternatamente avanti mantenendo il busto in posizione eretta e ritornando alla posizione iniziale. In questo movimento la gamba di stazionamento deve portare il ginocchio a terra mentre la gamba di movimento deve piegarsi ad angolo retto.

  • Ponte per glutei

Questo esercizio consiste nello sdraiarsi con la schiena a terra e facendo leva con le gambe alzare ed abbassare il bacino.

  • Elevazione delle gambe su fianco

In questo esercizio bisogna distendersi sul fianco e alzare ed abbassare le gambe.

  • Squat

È un esercizio molto diffuso ed ideale per gambe e glutei. Esistono diverse varianti, soprattutto in palestra, ma l’esercizio originario è molto semplice ed è possibile farlo a casa. Bisogna innanzitutto divaricare le gambe fino alla perpendicolare delle spalle portando le braccia lungo il corpo. Da questa posizione iniziale bisogna abbassarsi come se si stesse per sedersi portando le braccia sulle spalle e ritornando successivamente nella posizione di partenza.

 

Quanto camminare per dimagrire le gambe?

La camminata veloce è uno strumento molto utile per combattere la cellulite e perdere peso senza eccessivi sacrifici. In particolare, se pratichiamo sport all’aperto, la camminata veloce diventa meno faticosa: si osservano paesaggi differenti, si cammina tra la natura, si ha una maggiore ossigenazione ed anche i benefici psicologici sono maggiori.

Per camminata veloce si intende un movimento a circa 6 km/h e con uno sforzo cardiaco pari al 70% dello sforzo massimo. Per chi utilizza smartphone o smartwatch per monitorare il proprio movimento si può prendere in esame anche il parametro di 100 passi al minuto. Considerando questo dato, per rispettare il suggerimento dell’OMS di 10 mila passi al giorno bisogna camminare almeno per 1 ora e 40 minuti a 100 passi al minuto. Se pensiamo che 5000 passi possono essere raggiunti durante il normale movimento giornaliero è possibile dedurre che 50 minuti di camminata al giorno siano un buon compromesso per iniziare a perdere peso e agire efficacemente contro la cellulite.

Quanto si deve camminare per perdere un chilo?

Per perdere 1 kg di grasso corporeo sono necessari circa 200 km percorsi a passo veloce. Questo per capire che la sola attività fisica non è la soluzione. All’attività fisica deve essere legata una buona alimentazione ed una adeguata idratazione dei tessuti. Sebbene non strettamente necessario, rivolgersi ad un nutrizionista può aiutarci a capire quali cibi eliminare dalla nostra dieta e quali integrare, ma soprattutto a costruire un corretto equilibrio alimentare.

Come fare un massaggio per la cellulite?

Esistono numerose tecniche di massaggio e quasi tutte sono utili per il trattamento della cellulite o semplicemente per aiutare la microcircolazione. È possibile effettuare massaggi fai da te, sia con semplici lozioni o adoperando creme anticellulite per massaggi, facendo attenzione a non procurare traumi ai tessuti ed infiammazioni cutanee.

È importante procedere sempre dalle aree periferiche verso il bacino aiutando in questo modo anche il drenaggio linfatico. Praticare il massaggio con piccoli pizzicotti o con i pugni è utile per riattivare la microcircolazione mentre nella fase preparatoria è sufficiente applicare una lozione per massaggi o una crema massaggi anticellulite in modo da preparare la pelle. Massaggiare in senso orario con il semplice palmo delle mani può essere utili per migliorare la tonicità della pelle.



Continua a leggere: 

Gli argomenti contenuti in questo sito sono elaborazioni d'informazioni che non intendono sostituire il rapporto diretto tra medico e paziente.
Per approfondimenti rivolgersi al medico specialista.

Contattaci per ricevere informazioni