Camminata veloce per la cellulite

18 Agosto 2017

Camminata veloce per la cellulite

Per tenersi in forma non è per forza necessario andare in palestra, una camminata veloce può contrastare la cellulite.

Autore: Dott. Di Mattei Di Matteo Valeria


Per rassodare cosce e glutei in maniera facile e non drastica e per combattere la cellulite la camminata veloce è l’ideale. La silhouette si rimodella un passo alla volta e non è solo il corpo a trarne beneficio ma anche la mente, perché una camminata veloce e all'aria aperta è un toccasana per corpo e spirito. Vediamo in questo articolo la camminata veloce per la cellulite.

La cellulite: che cos’è

Quella che noi comunemente chiamiamo cellulite o buccia d’arancia è la pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica (PEFS), ovvero un inestetismo che provoca l’alterazione del tessuto sottocutaneo, con una manifestazione di ipertrofia delle cellule adipose.

Le cause che scatenano la PEFS possono essere svariate, e vanno dai disturbi vari alle infiammazioni, ai fattori genetici o ormonali ecc. Ci sono anche tanti fattori aggravanti come: il dimagrimento troppo rapido, il sovrappeso, lo stress, un’alimentazione scorretta, una vita sedentaria.

Camminata veloce per la cellulite: perché aiuta a combattere questo inestetismo?

La camminata veloce contro la cellulite dà dei risultati davvero soddisfacenti se fatta con costanza. Sono diversi i vantaggi che ne derivano, tra questi ci sono un aumento della circolazione del sangue e un aumento del metabolismo. E come ben sappiamo se la circolazione e il metabolismo non funzionano bene, la cellulite aumenta. Camminare veloce permette di rassodare i muscoli e diminuire gli accumuli di liquidi e di grassi sottocutanei mantenendo una determinata frequenza cardiaca.

Camminata veloce per la cellulite: l’alimentazione e l’idratazione

Prima di tutto bisogna partire dalle basi, infatti, è importante avere una giusta alimentazione e un buon apporto di acqua quotidiano. Infatti, alla camminata veloce per la cellulite bisogna abbinare un regolare piano alimentare sano che curi il corpo anche dall’interno. Di conseguenza è meglio evitare le abitudini alimentari che fanno aumentare sia l’accumulo di grassi e di liquidi che vanno a peggiorare la ritenzione idrica.  

Perciò è meglio diminuire il consumo di: latticini, insaccati, dolci, grassi saturi derivati da carne, farina bianca, carboidrati raffinati, burro, alcool.

Ci sono invece dei cibi che aiutano a combattere la cellulite e sono: verdura, pesce, oli vegetali spremuti a freddo tipo l’olio extravergine di oliva, legumi, frutta, fibre, cereali. Inoltre, le verdure dal gusto amaro aiutano il fegato e lo zenzero e il limone fanno ridurre la pesantezza e il gonfiore.

Ovviamente contro la cellulite e soprattutto quando si va a camminare è importante idratarsi in maniera giusta, soprattutto dopo una camminata veloce. Bere acqua in generale è fondamentale e bisogna farlo per tanti motivi differenti. Le quantità che in genere si consigliano sono da 1 litro e mezzo fino ai 2 litri al giorno. Il magnesio contenuto nell’acqua aiuta con: l’eliminazione dell’acido lattico (che fa formare la ritenzione idrica), la combustione dei grassi e a rendere regolare l’intestino.

Camminata veloce per la cellulite: accessori adatti e programma

Prima di andare iniziare è opportuno acquistare delle scarpe adatte, perché delle scarpe non fatte appositamente per camminare veloce o per correre rischiano di creare danni come ad esempio microlesioni da impatto con la terra. Inoltre, è anche meglio procurarsi ad esempio, gli apposti accessori per portarsi dietro il cellulare o altro, in modo tale da avere le braccia e il corpo libero per poter assumere la giusta postura quando si cammina.
Poi è bene fare un programma e decidere prima di cominciare a correre o di cimentarsi nella camminata veloce, quanti giorni alla settimana farlo e quali.
In questo modo sarà tutto organizzato e si avranno più stimoli a seguire il piano impostato. È anche meglio col tempo rendere più intensivo il programma in modo da migliorare nel tempo.

Come fare a rendere più tonici i muscoli con la camminata veloce per la cellulite?

Con la giusta tecnica si possono riuscire a ottenere dei risultati buoni e a stare meglio fisicamente 
Ovviamente si deve avere la giusta postura e il giusto movimento del piede e delle braccia per camminare correttamente.

Prima di tutto bisogna pensare che quando si procede con la camminata veloce bisogna darsi uno slancio in avanti, quindi accelerare la camminata cambiando il solito andamento della camminata. Questo sollecita di più i muscoli e la spinta in avanti aiuta a far dimagrire le cosce e a rafforzare i muscoli delle gambe.

Per andare più veloci si possono utilizzare due modi differenti e cioè aumentare la frequenza dei passi oppure l’ampiezza dei passi. E fare anche il frazionato mentre si cammina è utile, questo consiste nell’ alternare la camminata veloce per la cellulite ad alcune più lente. Questo rende più facile camminare veloce, perché col tempo si aumenta la resistenza e i muscoli di gambe e braccia si tonificano. È importante inoltre, che il movimento delle braccia sia sincronizzato con quello delle gambe. Se i passi diventano più lunghi bisogna distendere di più le braccia e andare in sincrono con l’accelerazione.

Un altro metodo che fa lavorare di più i glutei e le cosce è la camminata veloce su una strada con un leggero pendio o in alternativa una scalinata.



Leggi anche: Nuoto, uno sport completo contro la cellulite

Gli argomenti contenuti in questo sito sono elaborazioni d'informazioni che non intendono sostituire il rapporto diretto tra medico e paziente.
Per approfondimenti rivolgersi al medico specialista.

Contattaci per ricevere informazioni