10 sport contro la cellulite

18 Maggio 2017

10 sport contro la cellulite

Autore: Dott. Di Mattei Di Matteo Valeria

La cellulite è una condizione in cui la pelle sembra avere aree con depositi di grasso sottostante, che le conferiscono un aspetto grumoso. I dermatologi affermano che la cellulite può interessare fino al 90% delle donne a un certo punto della loro vita. Quello che è certo è che la cellulite non andrà via senza combattere. Oggi giorno siamo a conoscenza che la cellulite è difficile da eliminare totalmente ma sappiamo che con alcune accortezze questa può essere tenuta sotto controllo o addirittura potrebbe diminuire. Se il cibo adeguato, i massaggi drenanti,  le applicazioni di creme e altri trattamenti mirati possono aiutare a combattere  la cellulite e la buccia d'arancia, anche alcuni sport e esercizi specifici hanno la stessa finalità. Il modo più sicuro per ridurre la cellulite è quello di bruciare il grasso che la crea. Come? Lo sport aiuta notevolmente in questo. 


Quale sport è meglio praticare per dire addio alla cellulite?

Gli esercizi cardiovascolari, come il nuoto, aiutano notevolmente nell’ obiettivo di combattere la cellulite. Un vantaggio che uno sport come il nuoto ha più di altre forme di esercizio cardiovascolare è la pressione dell'acqua sui vostri tessuti. L'acqua è più densa dell'aria, e si stringe delicatamente agli arti durante l'esercizio, alleviando l'edema o il gonfiore. È possibile utilizzare le cosce, polpacci e i glutei ampiamente nel nuoto, in particolare nello stile rana e migliorare la circolazione nelle aree dove risiede la cellulite. Aumentando la circolazione sanguigna migliora il tono della pelle e la salute. Gli sport di resistenza tradizionali Abbiamo affermato che la cellulite non è altro che un ammasso di grassi da bruciare che si trova in zone molto spesso esposte e che creano disagi e difficoltà a gran parte delle donne.Per rimuovere questo grasso in eccesso, un ottimo consiglio è quello di praticare sport di resistenza.  Ad esempio:

 1.  mountain bike
 2.  passeggiate
 3.  corsa veloce a piedi
 4.  pattinaggio a rotelle
 5.  salto della corda.

Questi sono tutti sport che promuovono un’alta spesa di energia, a condizione che vengano effettuati per diverse decine di minuti o addirittura alcune ore. Lo sport di per sé però non è capace di eliminare la cellulite. Combinando la pratica regolare di uno sport cardio e una dieta equilibrata,  i risultati migliorano e l’aspetto della cellulite può ridursi ulteriormente.  In effetti, quando si pratica uno sport o si fa’ esercizio fisico, il corpo rilascia ormoni, tra cui l'adrenalina. Questo ormone porta ad aumento della forza e della frequenza cardiaca,  ma non solo, contribuisce inoltre ad eliminare il grasso depositato. Pertanto, ogni mossa genererà  un aumento della produzione di adrenalina e quindi un aumento della combustione dei grassi, favorendo così la riduzione della cellulite.

 6. Sport acquatici

Una delle principali cause della cellulite è la scarsa circolazione del sangue nei tessuti. Se l'educazione fisica attiva la circolazione del sangue, sport acquatici forniscono anche una naturale azione di massaggio drenante con l'azione dell'acqua sul corpo. Nuoto, acquagym e altri sport acquatici  hanno una vera azione anticellulite.  L’ acquagym è, sostanzialmente, attività fisica in acqua, molto efficace, in quanto permette di bruciare circa 400 calorie all’ora.  Il nuoto è uno sport che brucia calorie e migliora la salute, ma se a questo viene abbinata una dieta (sotto controllo medico) i tentativi di ridurre la cellulite vengono agevolati. Logicamente si può nuotare anche 24 ore su 24 ma se dopo si assumono cibi grassi i risultati non si vedranno mai. Dunque un consiglio è quello di abbinare allo sport una dieta sana ed equilibrata (la perdita di peso graduale e costante produce risultati duraturi). Menzione speciale va all’ aquacycling , sport che viene praticato in piscina e che prevede l’utilizzo di una aquabike simile a quella dello spinning. Questo sport facilita la circolazione riducendo così la ritenzione idrica.  


7. Sport all’ aria aperta

Se l’idea di fare sport acquatici ti mette a disagio (non a tutte le donne piace farsi vedere in costume) un’altra ottima soluzione per bruciare calorie e far sparire la cellulite sono le attività all’aria aperta. Una passeggiata, un escursione o una corsa possono essere davvero d’aiuto per tonificare e combattere la cellulite.
Difatti, anche solo camminare a un passo sostenuto accelera il metabolismo e di conseguenza i grassi vengono bruciati più velocemente.

8. Altri esercizi contro la cellulite Tra gli esercizi che aiutano nella riduzione della cellulite alle cosce e glutei non vanno dimenticati anche quelli che aiutano a ridurre la ritenzione idrica.

9. Squat e i Circuiti. Nella maggior parte degli sport squat e circuiti sono sempre presenti in fase di allenamento. Grazie all’ azione degli squat  su cosce e glutei si va ad aumentare la massa muscolare e quindi l’estetica corporea. I circuiti sono invece un mix di esercizi cardio e pesi ad alta intensità.

Non tutti gli sport fanno bene contro la cellulite
Abbiamo affermato che lo sport aiuta notevolmente nel combattere la cellulite e la buccia d’arancia ma, tuttavia, come in ogni cosa è meglio non esagerare.
Esercizi troppo intensi possono essere controproducenti in quanto causano la produzione di acido  lattico. Sarebbe meglio, dunque, partire gradualmente con qualsiasi sport. 

10. camminata veloce piuttosto che con una corsa, assicura risultati migliori. È consiglio, inoltre, terminare ogni allenamento con esercizi di allungamento e defaticamento, utili per evitare fastidiosi dolori nei giorni seguenti e per favorire il ritorno venoso.

L’impegno è importante, in quanto non sarà la sola passeggiata o corsetta una volta alla settimana a far sparire la cellulite.
Per ottenere risultati bisogna dunque essere costanti, scegliere lo sport giusto e ascoltare i consigli del vostro medico.

Leggi anche:  esercizi per la ritenzione idrica alle gambe

Gli argomenti contenuti in questo sito sono elaborazioni d'informazioni che non intendono sostituire il rapporto diretto tra medico e paziente.
Per approfondimenti rivolgersi al medico specialista.

Contattaci per ricevere informazioni