La subcision guidata e radiofrequenza contro l'inestetismo della cellulite


A CURA DEL DOTT. PIERPAOLO PAVANELLO, DERMATOLOGO


La cellulite o più correttamente la panniculopatia edematofibrosclerotica (il cui acronimo è PEFS) è un processo degenerativo del tessuto adiposo sottocutaneo che colpisce l’80% della popolazione femminile mondiale. È dovuta a fattori genetici, ambientali, alimentari e comportamentali a cui si possono sovrapporre processi fisiologici come la gravidanza o patologici come alcune alterazioni ormonali e vascolari.

Si presenta come un inestetismo localizzato prevalentemente ai glutei e alle cosce che produce un fatturato annuale di circa 1 bilione di dollari solo negli Stati Uniti.
Alla base vi è un’alterazione del sistema venoso e linfatico con conseguente alterazione del flusso sanguigno: questo determina uno stato di sofferenza del tessuto sottocutaneo con ristagno di liquidi e sostanze tossiche e con formazione di setti fibrosi, per cui la pelle assume il caratteristico aspetto a buccia di arancia.
Nell’ultima fase, fino a ora considerata irreversibile, si ha una vera e propria sclerosi dei tessuti con formazione di macronoduli di tessuto adiposo e tipico aspetto ‘a materasso’.

STRATEGIE

Il punto di partenza per prevenire o non fare progredire la PEFS è l’intervento sui fattori di rischio modificabili: condurre uno stile di vita sano, seguire una dieta equilibrata e praticare un costante esercizio fisico.
Vi sono poi molti tipi di trattamento cui si può ricorrere per cercare di combattere o di migliorare la PEFS. Tuttavia ancora non esiste una metodica standardizzata che sia in grado di dare una risposta semplice, immediata e soprattutto definitiva.

I trattamenti per la PEFS vengono distinti in:

1)     Domiciliari: prevedono prevalentemente l’automassaggio, gli impacchi drenanti e le creme leviganti

2)     Estetici: consistono in massaggi più specifici, impacchi, pressoterapia, cavitazione e radiofrequenza estetiche

3)     Interventi di medicina estetica: cavitazione e radiofrequenza mediche,  carbossiterapia,  mesoterapia, liposcultura, lipoemulsione, che si possono associare a indicazioni dietetiche specifiche

4)     Interventi chirurgici: liposuzione e liposcultura

Oggi è disponibile un nuovo trattamento approvato dalla FDA (Food and Drug Administration) che, in modo efficace, indolore e minimamente invasivo, fornisce risultati incoraggianti sia nell’immediato che nel tempo. 

PROCEDURE DI TRATTAMENTO

È possibile trattare aree più o meno estese, dalla minima depressione del gluteo alla più vasta irregolarità della coscia, con una sola seduta.
Si selezionano le aree del corpo su cui intervenire e con un apposito device si rompono in modo selettivo i setti fibrosi che creano le depressioni e gli avvallamenti della cellulite, liberando in tal modo la cute sovrastante e rendendola nuovamente distesa ed elastica.
Successivamente, generalmente dopo circa 1 mese, si iniziano sedute di radiofrequenza medica in modo da stimolare con il calore la produzione di nuovo collagene per rendere il tessuto ancora più tonico e levigato. 

RISULTATI

Indispensabile è avere a disposizione una documentazione fotografica antecedente il trattamento.
I risultati sono apprezzabili subito dopo l’intervento in quanto lo sbrigliamento dei setti fibrosi permette il ritorno quasi immediato della cute alla sua posizione di origine. Dopo circa 6 mesi, sarà evidente la scomparsa o comunque il miglioramento dell’inestetismo cellulitico.

CONTROINDICAZIONI

È fondamentale un’accurata anamnesi e un attento esame obiettivo per escludere eventuali controindicazioni al trattamento.
La gravidanza è una controindicazione assoluta così come particolari patologie sistemiche o uso di farmaci che possono compromettere una buona cicatrizzazione.
Da segnalare che le teleangectasie delle gambe, frequentissime, non sono una controindicazione per le 2 metodiche.

DOVE EFFETTUARE IL TRATTAMENTO

Il Dott. Pavanello consiglia di effettuare il trattamento combinato di subcision guidata e di radiofrequenza esclusivamente negli studi medici autorizzati, dove sono presenti Specialisti formati, competenti e affidabili, che utilizzano da anni apparecchiature approvate e sicure.

Gli argomenti contenuti in questo sito sono elaborazioni d'informazioni che non intendono sostituire il rapporto diretto tra medico e paziente.
Per approfondimenti rivolgersi al medico specialista.