Cellulite pancia

09 Giugno 2021

Cellulite pancia

Autore: Ambrosio Pasquale

Autore: Ambrosio Pasquale  data: 09/06/2021


La cellulite pancia è, senza dubbio, un inestetismo del corpo motivo di disagio per moltissime persone, soprattutto donne. L’accumulo di tessuto adiposo nella zona addominale è molto evidente e fastidioso, ma non sempre la causa di questo accumulo è ascrivibile allo stile di vita ed a quello che mangiamo. La cellulite, infatti, poggia la sua patogenesi in fattori ormonali e genetici in primis, dove le abitudini alimentari e quotidiane sono da considerarsi fattori aggravanti e non certo scatenanti. Questo risponde, in parte, alle credenze popolari ed a quelle frasi che troppo spesso si sentono ripetere. Inimicarsi forchette e coltelli, dunque, non è la soluzione alla cellulite e alle adiposità localizzate.

Cellulite pancia: un problema solo femminile?

Gli individui hanno delle caratteristiche uniche che sono ereditate con il patrimonio genetico. Nel patrimonio genetico ci sono tutte quelle informazioni che determineranno l’esistenza umana, compresi tratti e caratteristiche fisiche. Ad oggi, è noto come uomini e donne abbiano una struttura fisica radicalmente differente ed in questo quadro è importante inserire la riflessione in essere su cellulite e distribuzione degli accumuli adiposi.

Le donne, rispetto agli uomini, hanno, per natura, la tendenza ad accumulare adipe lungo i fianchi, i glutei, le cosce e la pancia. Di contro, il sesso maschile tende ad accumulare adipe lungo la fascia addominale e, con l’età, nei pressi dei muscoli pettorali. Se la cellulite fosse causata solo da ciò che mangiamo, colpirebbe indistintamente uomini e donne. In realtà, la cellulite colpisce nel 95% dei casi le donne e solo marginalmente uomini con problemi di tipo ormonale.

Le persone obese, sia uomini che donne, che osserviamo ogni giorno non sono necessariamente depositari di cellulite. Quest’ultima è una infiammazione del pannicolo adiposo che chiama in causa il microcircolo e le strutture cutanee, in un circolo vizioso difficile da eliminare. Gli accumuli adiposi diventano depositi isolati dal resto del corpo dove l’adipe non è più in grado di ritornare in circolo.

Cos’è la cellulite pancia?

La pannicolapatia edemato-fibro-sclerotica, ovvero la cellulite, è un’infiammazione del pannicolo adiposo, il tessuto deputato ad immagazzinare grasso come riserva energetica. Gli accumuli adiposi possono essere causati da un aumento delle risorge energetiche, da fattori ormonali, dal sesso, dall’età e dall’appartenenza etnica.

Nel caso della cellulite l’accumulo di grasso è accompagnato da un aumento innaturale della dimensione degli adipociti che all’interno del tessuto adiposo sono raggruppati in lobuli separati dai setti fibrosi. In queste condizioni, l’aumento dei lobuli e la mancanza di spazio obbligano gli stessi a premere sui tessuti che si gonfiano in alcune aree mentre i altre si configura una trazione da parte dei setti fibrosi. Questo processo è comunemente visibile nell’effetto della pelle a buccia d’arancia.

In profondità, invece, questa pressione dei tessuti danneggia le terminazioni nervose, la circolazione venosa e linfatica periferica impedendo a queste strutture di interagire con il pannicolo adiposo. La compromissione del microcircolo incide sull’accumulo di liquidi negl’interstizi, nella ritenzione idrica e in numerosi altri eventi fisiologici che aggravano il quadro complessivo.

Cellulite pancia: cosa fare?

Sconfiggere la cellulite pancia non è semplice. Sebbene non siano cause scatenanti, la dieta equilibrata e l’ esercizio fisico devono necessariamente entrare a far parte delle abitudini quotidiane. Mantenere il proprio corpo in salute è fondamentale per far si che la cellulite non progredisca verso stadi sempre più acuti e difficili da trattare.

I rimedi per la cellulite rappresentano il passaggio successivo ma è necessario che siano in linea con la gravità della condizione cellulitica. È inoltre importante non affidarsi a rimedi improvvisati o suggeriti da reclame o guaritori improvvisati. Il medico rimane l’unico strumento valido per valutare la situazione in grado di suggerire soluzioni valide e sicure.

Prima di iniziare qualsiasi trattamento è importante focalizzarsi sulla dieta e l’esercizio fisico, possibilmente mettendo da parte abitudini negative come il fumo, l’alcool, abbigliamento e scarpe stretti nonché posture scorrette.

Cellulite pancia: i trattamenti

Il ruolo dei trattamenti è principalmente quello di aiutare il fisico a riacquistare la funzionalità dei tessuti. Ovviamente, i trattamenti per la cellulite si focalizzano su diversi aspetti del problema senza garantire una soluzione d’insieme. La strada migliore è sempre quella di pianificare più trattamenti al fine di eliminare alla radice la cellulite.

I trattamenti per la cellulite hanno come finalità:

  • Drenaggio dei tessuti
  • Ripristino del microcircolo
  • Effetto peeling e stimolazione del tessuto cutaneo
  • Riduzione degli accumuli adiposi

Il drenaggio dei tessuti è fondamentale per eliminare scorie e tossine che si depositano a causa del malfunzionamento del microcircolo. Il ripristino di quest’ultimo è un aspetto cruciale dei trattamenti anticellulite; senza un microcircolo funzionante il pannicolo adiposo è soggetto a continue infiammazioni a causa dell’aumento di volume degli adipociti.

Se le strutture deputate al drenaggio e all’ossigenazione dei tessuti funzionano, è possibile ricorrere a trattamenti capaci di ridurre gli accumuli adiposi in modo lineare. Anche l’esercizio fisico, in questo caso, può portare a risultati importanti.

Obiettivo di molte creme e trattamenti anticellulite è l’inestetismo della pelle a buccia d’arancia. Su quest’ultimo si può agire al fine di migliorare gli effetti estetici ma diventa necessario agire strutturalmente sul problema per evitare recidive.

I migliori trattamenti anticellulite sono:

Quando la condizione della cellulite è tale da non poter essere eliminata con i trattamenti di medicina estetica è necessario ricorrere alla chirurgia. Gli interventi di chirurgia estetica più diffusi contro la cellulite sono:

Cellulite pancia: è possibile eliminarla?

Alla luce di quanto analizzato è possibile dedurre che la cellulite è un nemico ostico ma non certo impossibile da combattere. Agire in modo responsabile, mediante l’aiuto di un medico e equilibrando il proprio stile di vita, è il primo passaggio prima di intraprendere qualsiasi trattamento o azione. Non bisogna lasciarsi influenzare dagli altri, dal giudizio e dai facili rimedi proposti nelle pubblicità. La salute è una cosa importante e deve essere preservata al fine di raggiungere il benessere e l’equilibrio psico-fisico.

 

Fonti:

  • Carlo D’Aniello, Manuale di Medicina Estetica, Masterbooks, 2019.
  • Alberto Massirone, Trattato di Medicina Estetica, Piccin Nuova-Libraria, 2010.
  • Enzo Emanuele, Cellulite: Advances in treatment: Facts and controversies, Clinics in Dermatology, Vol.1, Issue 6, 2013.
  • Neil Sadick, Treatment for cellulite, Italian Journal of Woman’s Dermatology, Vol.5 Issue 1, 2019.
  • Laura Rossi et al., Linee guida per una sana alimentazione, dossier scientifico CREA, 2017.
  • Behzad Taati et al, Exercise-Based Approaches to the Treatment of Cellulite, International Journal of medical Reviews, Vol 6 n°1, 2019.

Gli argomenti contenuti in questo sito sono elaborazioni d'informazioni che non intendono sostituire il rapporto diretto tra medico e paziente.
Per approfondimenti rivolgersi al medico specialista.

Tags: cellulite come curarla

Contattaci per ricevere informazioni