Ritenzione Idrica sintomi e cause

16 Maggio 2017

Ritenzione Idrica sintomi e cause

Quali sono le cause più comuni che si associano alla ritenzione idrica?

Autore: Dott. Di Mattei Di Matteo Valeria

Il nostro corpo è composto principalmente da acqua. È nel sangue, nei muscoli, negli organi, e persino nelle ossa. È la cosa di cui abbiamo più bisogno. Ma cosa accade quando un corpo si trova nella condizione di presentare acqua in eccesso?

Questa è la ritenzione idrica, e provoca gonfiori.

 La ritenzione idrica è un disturbo piuttosto frequente tra le donne e consiste in un accumulo di liquidi negli spazi interstiziali ovvero quelli compresi tra i vasi e le cellule.

La ritenzione idrica si presenta dunque quando il livello di idratazione non è equilibrato.

Di solito, la ritenzione idrica può farti sentire più pesante del normale, meno agile o attivo.

La ritenzione idrica può essere innescata da molti fattori differenti.

Cause della ritenzione idrica

Ci sono molte possibili cause di ritenzione idrica, tra cui: ·        
  • danni cardiaci·        
  • Danno al fegato·        
  • Insufficienza renale·        
  • Linfedema

Ma le cause più comuni che si associano alla ritenzione idrica sono:

  • Dieta : abbiamo tutti bisogno di sodio. Esso svolge un ruolo importante nella regolazione della pressione sanguigna e nei livelli dei liquidi. Ma non ne abbiamo bisogno in grandi quantità.  Difatti, se si dispone di troppo sodio nel sistema, il corpo tende a trattenere l’acqua. Il sale da tavola è una fonte di sodio, ma non è l’unico fattore da cui otteniamo sodio. Possiamo ottenerlo anche da  alimenti trasformati come carne, crackers, patatine fritte, verdure e minestre in scatola, cibi da fast food, e anche nelle bevande analcoliche. Un consiglio utile è quello di controllare i livelli di sodio nei cibi e bevande prima di acquistarli. Si può contribuire ad equilibrare il sodio nell’ organismo mangiando cibi ricchi di potassio come le banane e spinaci, e bere molta acqua. 
  • Stili di vita : stare seduti o in piedi troppo a lungo può causare la ritenzione idrica.Se il lavoro costringe a stare in piedi si può notare gonfiore delle gambe e delle caviglie alla fine della giornata. E 'anche comune dopo un lungo periodo di tempo su un aereo.
Inoltre è risaputo che anche il fumo, l’abuso di alcolici o di caffè contribuiscono nella formazione della ritenzione idrica.

Gravidanza : durante la gravidanza il peso dell'utero sulle vene principali del bacino può causare un accumulo di liquido nel corpo. Nella maggior parte dei casi non è nulla di cui preoccuparsi e generalmente si risolve dopo la nascita del bambino.

Fattori ormonali :è normale per una donna sentirsi gonfia nei giorni precedenti al suo ciclo mestruale. Tuttavia questo è un fenomeno naturale, quindi non dipende dalla dieta o dallo stile di vita.

Problemi di circolazione venosa : questo è probabilmente una delle cause più comuni di ritenzione idrica nelle gambe e caviglie. Ciò si verifica in gravidanza e provoca gonfiori. Nelle persone anziane questo problema può anche causare vene varicose. Istamina : l'istamina provoca ritenzione idrica che porta al gonfiore. Se siete mai stati punti da un insetto o sviluppato un nodulo rosso pruriginoso dopo una puntura di zanzara, avrete familiarità con gli effetti dell'istamina. L'istamina allarga le giunture tra le cellule che rivestono i vasi sanguigni più piccoli, noti come i capillari. L'obiettivo è di rendere più facile per i globuli bianchi che combattono le infezioni di arrivare rapidamente al sito di un'infiammazione. Tuttavia, se l'infiammazione persiste per un lungo periodo di tempo, la ritenzione idrica può diventare cronica (a lungo termine). Malattie della tiroide : le persone con un disturbo della tiroide possono comunemente sperimentare la ritenzione idrica. Terapie farmacologiche : molti farmaci possono avere la ritenzione idrica come effetto collaterale.

Ritenzione idrica sintomi, quali sono?

Per quanto riguarda i sintomi della ritenzione idrica, questi possono essere molteplici.

È consigliabile contattare il proprio medico se si presentano i seguenti sintomi:

  • Sensazioni di oppressione al braccio o gamba
  • Diminuzione flessibilità in una mano, gomito, polso, dita o delle gambe
  • Dolore, pesantezza, o debolezza del braccio o della gamba
  • Arrossamento, gonfiore o segni di infezione
  • Pelle rigida o tesa
  • fluttuazioni di peso
  • rientranze nella pelle, simile a quello che si vede sulle dita quando sei stato nella vasca da bagno o la doccia a lungo 
Prevenzione della ritenzione idrica
E 'meglio seguire una dieta e limitare i cibi ad alto contenuto di sodio,bere tisane drenanti e fare attività fisica. Un consiglio è quello di tenere un diario di quello che stai facendo o mangiando quando ti senti come se stessi trattenendo l'acqua in più. Questo vi aiuterà a individuare le cause. Poi si può fare opportune modifiche dello stile di vita per aiutare a prevenire la ritenzione idrica. La ritenzione idrica è un problema di salute comune che può essere causato da una serie di fattori, tra cui la dieta, cicli mestruali, e la genetica. Si può contribuire ad alleviare la ritenzione idrica, facendo alcuni cambiamenti di stile di vita. Se la ritenzione idrica persiste, consultare il proprio medico. 
Scopri quali sono i 6 rimedi naturali più efficaci per la ritenzione idrica.

Gli argomenti contenuti in questo sito sono elaborazioni d'informazioni che non intendono sostituire il rapporto diretto tra medico e paziente.
Per approfondimenti rivolgersi al medico specialista.

Contattaci per ricevere informazioni