Mesoterapia controindicazioni

02 Febbraio 2018

Mesoterapia controindicazioni

Autore: Perra Simona


Il termine Mesoterapia è originato da mesoderma, ovvero lo strato medio-profondo del derma. La mesoterapia viene così chiamata per via delle sostanze che, iniettate, possono penetrare fino al mesoderma.
La mesoterapia è un trattamento che viene utilizzato per combattere vari disturbi, tra questi la cellulite.
Si pratica iniettando nel mesoderma determinati farmaci che provocano la riduzione del ristagno dei liquidi (ritenzione idrica) dei tessuti sottocutanei.
Dunque, l’obiettivo della mesoterapia è di disintossicare l’organismo, eliminare i liquidi stagnanti, tonificare ed elasticizzare la pelle.

I farmaci che vengono utilizzati sono a basso dosaggio ed esplicano l'effetto in modo rapido, senza intaccare i tessuti circostanti.
Affinché sia sicura, la mesoterapia, deve essere praticata dal un medico competente e solo dopo un’accurata diagnosi, per valutare se è il trattamento che effettivamente il paziente necessita.

L’ago utilizzato per la mesoterapia è, generalmente, di 6 mm e molto sottile. L’ago entra nel mesoderma in profondità e viene rilasciata la sostanza utilizzata.

Per cosa è indicata la mesoterapia?

La mesoterapia viene utilizzata come terapia per i seguenti casi:
-        Ringiovanimento del viso
-        Affezioni di tipo dermatologico
-        Artropatie e osteopatie
-        Adiposità di tipo distrettuale
-        Micro-traumi da attività sportive
-        Cellulite (pannicolopatia edemato-fibrosclerotica)
-        Riabilitazione motoria
-        Insufficienza linfatica e venosa

I risultati sono visibili già dalle prime sedute, ma è consigliato effettuare almeno 8 sedute per mantenere i risultati nel tempo e ottimizzarli.  

Controindicazioni ed effetti collaterali della mesoterapia

Gli effetti collaterali e le controindicazioni sono altamente correlate al quadro clinico-patologico della storia del paziente.
Le controindicazioni della mesoterapia, così come gli effetti collaterali, sono correlati a tre fattori:
-        Modalità di iniezione
-        Tecnica di iniezione
-        Sostanza farmaceutica utilizzata

Mesoterapia controindicazioni ed effetti collaterali: iniezione non corretta del farmaco

Tra i primi effetti collaterali della mesoterapia riscontriamo l’iniezione del farmaco perché, se il medico lo inietta nel punto scorretto o inietta una quantità sovrabbondante, il paziente potrebbe accusare dolore.

Mesoterapia controindicazioni ed effetti collaterali: la scelta del farmaco

È fondamentale, prima di procedere con la mesoterapia, assicurarsi che il paziente non sia allergico alla sostanza da utilizzare. Il medico dovrà, quindi, accertarsi di ciò in modo da escludere effetti collaterali spiacevoli come lo shock anafilattico.
Raramente, comunque, i farmaci utilizzati provocano reazioni gravi, ma più spesso comportano effetti localizzati e reversibili. Infatti, in seguito alla mesoterapia è possibile che nella zona trattata si formino dei rigonfiamenti circoscritti della pelle, detti pomfi, che tendono a regredire in poche ore.

Mesoterapia controindicazioni ed effetti collaterali: modalità di iniezione

Utilizzare una tecnica di iniezione errata può provocare fastidi al paziente o, addirittura, dolore se nell’area se questa è assai vascolarizzata, questo perché vi è la possibilità di rompere capillari. 

Altre controindicazioni ed effetti collaterali della mesoterapia

La mesoterapia può essere effettuata con due tipologie di aghi: ago singolo o multi-iniettore.
Il multi-iniettore, tuttavia, può causare ecchimosi (i comuni lividi) è quindi preferibile il trattamento con ago singolo. In ogni caso, gli ematomi dipendono dalla vascolarizzazione dell’area in questione.  

Altri effetti indesiderati sono:
-        Possibilità di sviluppo di cicatrici iperpigmentate
-        Lesioni dell’iper-pigmentazione (raro)
-        Alterazione della sensibilità della cute (scompare subito)
-        Irritazione
-        Arrossamento
-        Alterazione della temperatura dell’area trattata

La mesoterapia viene applicata in molti ambiti, dalla cellulite alle insufficienze venose.
La mesoterapia non comporta effetti collaterali gravi ma è bene porre attenzione alle controindicazioni al trattamento.

Mesoterapia controindicazioni

La mesoterapia, come qualunque trattamento comporta delle particolari controindicazioni, infatti non si può sottoporre al trattamento chi soffre delle seguenti condizioni:
-        Leucemia
-        Diabete
-        Infezioni del sangue
-        Patologie cardiache
-        Aids/hiv
-        Assunzione di eparina
-        Chi ha fatto sedute di chemioterapia
-        Gravidanza
-        Allattamento

Mesoterapia: combinazioni con altri trattamenti

La mesoterapia è un trattamento che funziona bene da solo, ma esplica tutto il suo potenziale abbinato a terapie complementari.
Tra queste è possibile menzionare:
-        Linfodrenaggio: particolare tecnica di massaggio, esercitata nelle aree del corpo caratterizzate da eccessiva riduzione del circolo linfatico.
-        Liposuzione: tecnica chirurgica che consiste nell'asportazione di parte del tessuto adiposo sottocutaneo attraverso una cannula aspiratrice.

Inoltre, è possibile, se il medico lo consiglia, abbinare una terapia di sostanze naturali che stimolano il microcircolo e aumenta la resistenza dei vasi sanguigni, come la centella asiatica e l’ippocastano.

Dopo la mesoterapia come mantenere i risultati?

La mesoterapia ha migliori risultati se abbinata ad una dieta corretta.
Un regime alimentare sano è il primo passo per preservare la salute o recuperarla facilmente. Ma da solo non basta, è necessario praticare anche attività fisica mirata per la cellulite.
Ad esempio, è possibile provare una dieta ricca di alimenti drenanti efficaci contro la cellulite e praticare sport come nuoto e acquagym per rimanere in forma.


Leggi anche: Eliminare la cellulite in gravidanza

Gli argomenti contenuti in questo sito sono elaborazioni d'informazioni che non intendono sostituire il rapporto diretto tra medico e paziente.
Per approfondimenti rivolgersi al medico specialista.

Contattaci per ricevere informazioni