Il linfodrenaggio elimina la cellulite?

23 Novembre 2017

Il linfodrenaggio elimina la cellulite?

Autore: Dott. Di Mattei Di Matteo Valeria

Il linfodrenaggio è una tecnica di massaggio che lavora sui vasi linfatici per rimuovere gonfiori, edemi e la cellulite. 

Quindi potrebbe essere la soluzione per alleviare fastidi come:
       •   Gambe pesanti
       •   Ritenzione idrica
       •   Pelle a buccia d'arancia
       •   Edema

Il linfodrenaggio per il trattamento della cellulite, grazie alla sua azione sul riassorbimento degli edemi che provocano l’alterazione delle cellule adipose e tutti i sintomi visibili del ristagno, alleggerisce la circolazione venosa, migliora l'aspetto, il tono della cute, la sua temperatura e provoca un rilassamento delle fibre muscolari.

Quando associato ad uno stile di vita sano è un valido alleato per eliminare gli accumuli di liquidi e per agevolare lo smaltimento della cellulite, soprattutto quando in fase iniziale e nella sua manifestazione edematosa e molle.
Questo massaggio è più vantaggioso rispetto a un massaggio rilassante, perché il suo protocollo mira a migliorare la circolazione del "ritorno" sanguigno del microcircolo e soprattutto sulla circolazione linfatica.

Cos’è il sistema linfatico?

La cellulite, a causa dell’accumulo di grasso e di disturbi circolatori, diventa visibile con la classica pelle a “buccia d’arancia”. Tra i problemi circolatori che causano questo inestetismo ci sono anche quelli legati al sistema linfatico (cattiva funzionalità della circolazione linfatica).
Il sistema linfatico ha diverse funzioni:
       •   Drena il liquido interstiziale
       •   Trasporta grassi alimentari
       •   Rimuove le scorie
       •   Protegge l’organismo contro le sostanze estranee
       •   Funzionalità del sistema immunitario.

Il linfodrenaggio permette anche di attaccare l'effetto “buccia d'arancia”.
Il drenaggio linfatico è una tecnica dolce che stimola il sistema linfatico, favorendo così l'eliminazione di scorie e tossine nel corpo. Permette una vera depurazione dell’organismo dalla tossine aumentando il flusso della linfa. La linfa è responsabile della distribuzione di sostanze nutritive e di globuli bianchi nelle cellule
Ma questo fluido rimuove anche i prodotti di scarto dell’organismo.
Durante tutto il suo viaggio, che compie in 48 ore, la linfa passerà nei linfonodi presenti:
       •   Inguine
       •   Gomiti
       •   Collo
       •   Dietro le ginocchia
       •   Ascelle

A cosa servono i linfonodi?

Filtrare ed eliminare le tossine. Ma a differenza del sangue, che viene pompato dall’attività cardiaca, il sistema linfatico non ha un "motore". Può quindi succedere che la circolazione linfatica rallenti, con conseguente ristagno delle tossine nell’organismo. Questo accumulo è una delle cause della comparsa della cellulite.

Quanti tipi di linfodrenaggio esistono?

Il drenaggio linfatico può essere di 2 tipi:

  1. Manuale
  2. Meccanico (pressoterapia)

Linfodrenaggio manuale: si esegue in una stanza apposita. Può essere praticato su tutto il corpo o solo sulle gambe. Il massaggiatore aiuta la linfa a migliorare la sua circolazione.
Linfodrenaggio meccanico: alcuni istituti offrono il drenaggio meccanico. Pertanto, non si è più nelle mani di un professionista ma di un macchinario. La pressoterapia per esempio, è un massaggio linfatico meccanico.

Quando sottoporsi al messaggio?

Un massaggio drenante consentirebbe di alleviare:
       •   Sensazioni di stanchezza
       •   Gambe pesanti
       •   Stress
Inoltre, il drenaggio linfatico ha un effetto positivo sull'umore.Infine, dopo un drenaggio linfatico, vi è spesso un miglioramento del sonno.

Le controindicazioni

Non si consiglia di eseguire il drenaggio linfatico in caso di:
       •   Infezione in fase acuta
       •   Sospetta neoplasia

Si deve sempre chiedere il parere del proprio medico, ci potrebbero essere altre problematiche legate allo stato di salute per le quali il massaggio drenante è sconsigliato.
Il massaggio anticellulite ha come obiettivo principale quello di stimolare la circolazione cutanea a livello capillare e quella linfatica, favorendo così anche la riduzione di:
       •   Liquidi sottocutanei
       •   Ritenzione idrica
       •   Cattiva circolazione
Che sono ritenute tra le principali cause della cellulite, ed è sbagliato ricollegare questo inestetismo esclusivamente ad un eccesso di peso corporeo. 

Il linfodrenaggio  a chi rivolgersi?

Il massaggio anticellulite deve essere praticato da professionisti esperti; si devono evitare i movimenti eccessivamente intensi, per scongiurare il rischio di rompere i capillari, al contrario il tocco delle mani e delle dita deve essere delicato e prolungato, in modo da stimolare:
       •   La circolazione sanguigna a livello superficiale
       •   Sistema linfatico

Come funziona il linfodrenaggio?

Il linfodrenaggio è un massaggio piuttosto delicato perché i vasi linfatici sono molto superficiali. La pelle viene massaggiata seguendo la direzione della circolazione linfatica, sempre dal basso verso l'alto. I movimenti devono essere sciolti e ritmici, con  una leggera pressione sulla pelle con un movimento nella direzione del linfonodo più vicino e poi rilasciare.
Il gesto viene ripetuto 5 volte sulla stessa area.
Questa sequenza di manovre consente di stimolare e aumentare la circolazione linfatica e quindi drenare le tossine accumulate.

Il linfodrenaggio perché funziona?  

L'eccesso di grasso non è l'unico colpevole nella comparsa della cellulite. Anche la ritenzione di liquidi aggrava la situazione.
Lo scarso drenaggio provoca:
       •   Ritenzione idrica
       •   Cellulite

Il massaggio linfatico è in grado di rimuovere adeguatamente acqua e tossine.
Accelerando la circolazione linfatica, si:
       •   Stimola il drenaggio linfatico
       •   Riduce la ritenzione di acqua

L’eliminazione delle tossine e dell’acqua trattenuta nell’organismo miglioreranno automaticamente l'aspetto della pelle che sarà liscia ed elastica. La silhouette sarà rimodellata.

Dopo il trattamento 

Le sensazioni dopo un drenaggio sono di leggerezza e benessere. La linfa accumulata nei tessuti a causa di pesantezza e gonfiore può trovare giovamento dal drenaggio linfatico che fornisce una sensazione di benessere e leggerezza.

Per facilitare il drenaggio linfatico del corpo, si consiglia:

  • Una corretta idratazione
  • Una dieta equilibrata
  • Praticare una regolare attività fisica

Tra le attività consigliate ci sono:

  • Camminare a ritmo sostenuto
  • Il nuoto
  • Attività di fitness in acqua

Leggi anche: Esercizi mirati contro la cellulite

Gli argomenti contenuti in questo sito sono elaborazioni d'informazioni che non intendono sostituire il rapporto diretto tra medico e paziente.
Per approfondimenti rivolgersi al medico specialista.

Contattaci per ricevere informazioni