Come fare un massaggio anticellulite?

31 Agosto 2017

Come fare un massaggio anticellulite?

Autore: Dott. Di Mattei Di Matteo Valeria

La cellulite è un inestetismo che colpisce 9 donne su 10 e non risparmia nemmeno chi è magro, vediamo quindi come fare un massaggio anticellulite.

Esistono vari metodi per contrastare la cellulite e di sicuro tra le diverse opzione da provare vi è il massaggio. In questo articolo vedremo come fare un massaggio anticellulite fai da te.

Prima di capire come fare un massaggio anticellulite, scopriamo che cos’è questo inestetismo

Quella che noi chiamiamo cellulite o anche buccia d’arancia è la pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica (PEFS), un inestetismo che colpisce molte donne e che è provocato dall’alterazione dello stato sottocutaneo che palesa tramite l’ipertrofia delle cellule adipose.

Le cause che scatenano la cellulite sono tante come ad esempio i fattori ormonali o genetici, disturbi del metabolismo ecc. E sono tanti anche i fattori aggravanti come l’obesità o una vita sedentaria, e molti altri ancora.

Le fasi evolutive sono: la fase edematosa, la fase fibrosa e la fase sclerotica.

Come fare un massaggio anticellulite

Di seguito andiamo a vedere quali some fare un massaggio anticellulite fai da te, comodamente a casa propria.

Come fare un massaggio anticellulite: iniziamo col preparare tutto l’occorrente

Prima di tutto è ovvio che un massaggio non può essere fatto sulla pelle asciutta, e quindi bisogna procurarsi una lozione a scelta che sia una crema, un gel o un olio. Non ci saranno problemi a scegliere quello che si preferisce, infatti, in commercio vi è una gamma infinita di prodotti, però di sicuro la scelta migliore è sempre quella di optare per prodotti naturali che favoriscono l’azione anticellulitica. Quindi si può acquistare un olio come quello di mandorle dolci puro al 100% a cui si devono aggiungere delle gocce di olio essenziale e la scelta può ricadere su vari oli. Ovviamente i più adatti sono proprio quelli che aiutano a combattere la cellulite e che hanno un effetto drenante come: l’olio essenziale di limone, l’olio essenziale di betulla, l’olio essenziale di menta e l’olio essenziale di rosmarino. Questi oli sono acquistabili nelle erboristerie ma ovviamente bisogna essere sicuri che siano oli puri al 100% prima di comprarli.

Il massaggio anticellulite dovrà durare almeno 20 minuti e deve essere ripetuto con una frequenza di almeno 3 volte la settimana. Per riuscire a vedere i risultati, l’importante è avere costanza e non smettere il trattamento settimanale. Il massaggio per essere più efficace è meglio se fatto dopo la doccia perché la pelle non solo è più morbida ma anche più reattiva al massaggio.

In generale i movimenti corretti quando si fa un massaggio anticellulite è quello di partire sempre dal basso per poi salire verso l’alto in modo tale da favorire il ritorno venoso. Si evince quindi che per fare un massaggio anticellulite è necessario partire dalle caviglie per poi risalire verso le cosce.

Come fare un massaggio anticellulite: le manovre per un massaggio fai da te

Come fare un massaggio anticellulite? Per prima cosa bisogna sedersi in un posto comodo dove è possibile fare tutte le manovre necessarie e poi iniziare a scaldare il palmo della mano sfregandole fra loro, una volta scaldate mettere su di esse l’olio o la crema scelta e sfregarle nuovamente. Una volta finito iniziare a spalmare la lozione partendo dalla caviglia per poi salire su verso l’inguine.

Il massaggio deve essere fatto in maniera delicata e partendo sempre piano accarezzando non troppo forte le zone interessate. È un passaggio questo che deve essere fatto all’inizio e alla fine del massaggio rilassante. Per massaggiare le zone delle caviglie, ginocchia e polpacci è necessario mettere le mani allungate intorno alla caviglia unendo le mani in modo tale che mignoli e pollici si tocchino e circondando così la caviglia. Una volta fatto si dovrà procedere esercitando una pressione decisa e salendo su fino alla coscia.

Su polpacci e cosce in particolar modo, dove la cellulite è più evidente, si può procedere con un altro metodo prendendo la pelle e formando una piega stringendola tra le dita di una mano e con l’altro tirando delicatamente dal lato opposto. In questo caso non bisogna ripetere la stessa manovra sul medesimo punto ma passare a quello successivo. Un’altra fase del massaggio anticellulite è quella che viene chiamata impastamento, questo perché i movimenti ricordano proprio quelli di quando si impasta la paste del pane. Il massaggio così s’intensifica e si procede proprio con l’impastare più pelle possibile ed è un massaggio che più è utile su cosce, glutei e fianchi. L’ultimo tipo di massaggio che andiamo a vedere è proprio quella che si fa stingendo a pugno le mani e poi andando a picchiettare delicatamente con le nocche sui punti con più cellulite.

Per concludere il massaggio bisogna di nuovo fare come all’inizio e massaggiare delicatamente la pelle a mani aperte e sempre partendo dal basso per poi arrivare in alto. 

Gli argomenti contenuti in questo sito sono elaborazioni d'informazioni che non intendono sostituire il rapporto diretto tra medico e paziente.
Per approfondimenti rivolgersi al medico specialista.

Contattaci per ricevere informazioni